Astrofototeca   |   home
down        previous    next        up
Tanti anni fa'
Era il 1976 e avevo 16 anni quando sentii forte la mia passione per la astronomia e la fotografia astronomica; con il ricavato di una dura estate di  lavoro  in campagna  acquistai  solo  l'ottica  di un piccolo Celestron  5  arancione fiammante; risento  ancora  adesso  l'odore  indefinibile del trattamento delle ottiche nuove di fabbrica; il mio sogno americano nasceva a Torrance in California e passava da Milano dalla ditta Prodotti Gianni (ora Auriga) correndo sul filo di una nutrita corrispondenza  epistolare elegante nella  sua veste grafica, nei suoi depliants, inebriante per le immagini fotografiche illustrate e che speravo di fare io stesso; capii subito che quel piccolo gioiello senza la montatura e  la  forcella  equatoriale era pressocchè inutilizzabile.
Due anni dopo riuscii a completare la strumentazione;  non con la montatura a forcella della Celestron, ma con quella più economica e più pratica della Vixen Polaris: una nuova montatura equatoriale 'alla tedesca' che  aveva  un nuovo accessorio, il cannocchiale polare, capace di allineare la montatura in poco tempo e in modo preciso.
Così per primo accoppiai un Celestron 5 e una montatura Vixen come dimostrato da questa lettera del tecnico che elaborò un semplice e artigianale sistema:

                                                                               
Fu così che iniziò la mia passione di astrofotografo.

Pubblicazioni:
Ammasso globulare M22
Phemu91